Struttura didattica

Edizione 2016/2017

Organizzazione

Gli insegnamenti del Master prevedono una forte connotazione pratica proprio per la stretta connessione con la Scuola di Giornalismo “Massimo Baldini” della LUISS Guido Carli e altre istituzioni del mondo pubblico e privato.

All’interno di ciascun corso, la docenza prevede insegnamenti teorici ed esperienze pratiche con professionisti del settore. Inoltre, sono previsti laboratori diretti da professionisti con ampia esperienza in specifici settore che non solo hanno l’obiettivo di trasmettere un’esperienza concreta ma anche di favorire l’inserimento professionale.

 

Il Master è organizzato in tre blocchi di corsi:

  • Core Courses caratterizzanti del Master
  • Laboratori didattici, tenuti da professionisti e accademici.
  • Seminari di approfondimento. Moduli organizzati dalla SoG oppure in collaborazione con la Scuola Superiore di Giornalismo “Massimo Baldini”, con strutture esterne quali la Scuola Nazione d’Amministrazione (SNA) o organizzazioni private, nonché cicli di testimonianze di esperti e professionisti della comunicazione d’impresa.

A queste attività formative sono da aggiungersi i moduli speciali, fra cui un modulo introduttivo ai temi allo studio delle relazioni fra democrazia e partecipazione (innovazione democratica), un modulo di incontri con giornalisti internazionali e le testimonianze di esperti e professionisti del mondo delle imprese e degli enti pubblici.

Le studentesse e gli studenti avranno inoltre la possibilità di seguire liberamente alcuni corsi  offerti nell’ambito di altri percorsi formativi della LUISS School of Government.

 

Tesina finale

Il completamento del Master prevede anche la predisposizione di una tesina finale di 20.000 parole su una delle tematiche e argomenti trattati nei core courses e/o nei laboratori. Ciascun corso prevede una valutazione finale attraverso una tesina, policy memo o strategy document.

Per la bibliografia e il sistema di citazione, è consigliabile seguire lo standard Harvard (qui alcuni esempi). Un esempio di bibliografia è invece disponibile qui.

 

Core Courses
Architetture dell’informazione Federico Badaloni
Comunicazione e cittadinanza Giovanni Moro
Data Journalism e new media Gianni Riotta
e-Diplomacy e comunicazione internazionale Antonio Deruda
Giornalismo parlamentare e sfera pubblica Donato Bendicenti
Open Government Emiliana De Blasio
Tecniche di analisi dei big data Alessandro Chessa

 

Laboratori didattici
Comunicazione cross-canale e tecniche di co-design 1 Federico Badaloni, Stefano Dominici, Maria Cristina Lavazza
Comunicazione cross-canale e tecniche di co-design 2 Federico Badaloni, Stefano Dominici, Maria Cristina Lavazza
Comunicazione del terzo settore Monica Di Sisto
Comunicazione pubblica Stefano Sepe
Crisis communication Matthew Hibberd
Diritto dell’amministrazione condivisa Gregorio Arena
Governance collaborativa in ambito locale Christian Iaione
Marketing Politico Massimiliano Panarari
Open Data e P.A. Antonella Pizzaleo
Web writing e social media per la P.A. Alessio Postiglione

 

Seminari di approfondimento
Citytelling Stefano Rolando
Campaign management istituzionale ed elettorale Luigi Di Gregorio
Comunicazione politica e istituzionale online Gianluca Giansante
Esperienze di innovazione democratica Annalisa Mandorino
Leadership e comunicazione Sofia Ventura
Identità comunicative del mondo cooperativo Enrico Mannari
Comunicazione della legalità Riccardo Christian Falcone
Public Diplomacy Pierluigi Puglia
Tecniche di analisi dei social media Rossella Rega
Teoria e tecniche del giornalismo Aldo Fontanarosa

 

 

Moduli speciali
Democrazia e partecipazione politica Michele Sorice
Media internazionali e immagine dell’Italia Annalisa Pacini
Relazioni d’impresa Rossella Lezzi
Testimonianze (a cura della Direzione del Master)

 

Be Sociable, Share!